Attivitą 2015

Gli interventi realizzati

Il 2015 ha visto realizzarsi nelle due sedi del CIAC un intenso programma di promozione culturale nell’ambito dell’arte contemporanea, secondo le linee di indirizzo delineate dal Comitato Tecnico Scientifico. Non solo la città e il territorio di riferimento della Fondazione hanno manifestato evidenti segni di consenso alle diverse iniziative, ma anche numerosi studenti, esperti e appassionati del settore.

 

Di seguito vengono riportate le attività svolte:

 

Ivan Theimer – Il sentimento del tempo                           

Sabato 28 marzo 2015 è stata inaugurata  una grande antologica del Maestro Ivan Theimer.

La mostra  l’esposizione di 6 stele in bronzo di grandi dimensioni nonché 15 giganteschi obelischi in bronzo realizzati dall’artista dagli anni ’70 al 2015. Sarà esposto inoltre il basamento del monumento ai diritti dell’uomo collocato a Parigi in Champ de Mars  e 35 sculture e bozzetti sempre in bronzo di dimensioni  minori e una grande testa di medusa contenuta in uno scudo rotondo di terracotta del diametro di 130 cm. Faranno parte della mostra anche grandi dipinti ad olio che documentano la  produzione pittorica del maestro dal 1974 al 2014 nonché acquerelli di piccole dimensioni relativi ai taccuini realizzati dall’artista nel corso dei suoi lunghi viaggi in Cina, India,  Bhutan, Giordania,Uzbekistan, Nepal e Mongolia.

 

La mostra, a cura di Italo Tomassoni, è stata accompagnata da un catalogo recante un’introduzione critica di Italo Tomassoni, un  lungo saggio sul tema dell’obelisco del celebre critico e accademico di Francia Jean Clair; e un testo critico di Bruno Corà.

I connotati marcatamente antimoderni della scultura di Ivan Theimer, di cui ogni opera costituisce un unicum irriprodotto e irriproducibile, costituiscono l’elemento di maggiore attrattiva per questo Maestro che, ispirandosi al magistero dell’antico, sembra costruire ognuna delle sue magistrali realizzazioni sulle rovine del tempo.



La Divina Commedia nell’arte contemporanea – 

Illustrazioni dell’editio princeps

 

Anche  Foligno si inserisce nelle manifestazioni nazionali per il 750° della nascita di Dante Alighieri, dal 29 agosto 2015  al  10 gennaio 2016 siè tenuta al CIAC una raffinata esposizione che documenta  i 10 anni di attività degli artisti contemporanei che hanno dedicato il loro impegno all’editio princeps della Divina Commedia.

 

Ogni artista ha creato una particolare copertina per l’opera e il frontespizio delle tre cantiche Inferno -Purgatorio – Paradiso, ciascuno seguendo il suo proprio linguaggio e la propria personale espressività.  Ogni anno a partire dal 2006, con il supporto dell’Editoriale Campi cha ha provveduto a fare la copia anastatica del “Dante di Foligno in Folio” è stata creata una nuova Divina Commedia  arricchita  delle  immagini dei diversi artisti contemporanei.

La mostra  che espone le opere di: Omar Galliani  - Ivan Theimer - Bruno Ceccobelli - Mimmo Paladino - Giuseppe Gallo - Enzo Cucchi - Piero Pizzi Cannella - Stefano Di Stasio  - Marco Tirelli  -Sandro Chia        pone l’accento in particolare sul valore dell’immagine, che nella Divina Commedia ha sempre trovato e troverà un inesauribile fonte di stimolo alla creatività alla riflessione personale, alla espressività degli artisti di ogni tempo.

 

“Più arte per tutti” per l’anno 2015-2016

L’impegno ormai prioritario del Centro Italiano Arte Contemporanea è di offrire alla città, in modo sistematico, occasioni di arricchimento culturale nell’ambito della ricerca artistica del nostro tempo. Mostre, convegni di studio, incontri con artisti, visite guidate, lectio magistralis, conferenze concretizzano e rendono fruibile tale impegno. La programmazione di una così impegnativa attività è affidata ad un Comitato Scientifico in cui spiccano personalità di rilievo internazionale; la realizzazione si avvale del contributo dei protagonisti di primo piano del composito mondo del’’arte contemporanea.

 

Per quanto riguarda gli incontri riferiti all’esercizio 2015-2016 viene di seguito riportata la ricca programmazione che ha riscontrato il favore della critica e l’interesse del pubblico intervento:

venerdì 27 novembre - Antonio Grulli                     

OGGETTI SUL PIANO – Una discussione su natura morta e curatela

lunedì 7 dicembre - Gabriele Guercio

Presentazione libro “L’arte non evolve – l’universo immobile di Gino De Dominicis”

venerdì 5 febbraio - Davide Ferri - Claudio Verna

INCONTRO CON L’ARTISTA

venerdì 12 febbraio - Dott. Giuseppe Severini

“Chi e come valorizza i beni culturali?”

Venerdì 26 Febbraio - Martina Cavallarin

L’ARTISTA ANDROGINO: FORMAZIONE, PROCESSO, LINGUAGGI, CRITERI D’INDAGINE E DI CRESCITA PROFESSIONALE

venerdì 11 marzo  - Claudia Terenzi

LE REGOLE DELL’ASTRAZIONE

venerdì 8 aprile 2016 - Guido Bartorelli

SULLA QUESTIONE DEL MOVIMENTO NELL’OPERA DI MARCEL DUCHAMP

venerdì 6 maggio - Marco Tirelli

INCONTRO CON L’ARTISTA

venerdì 27 maggio - Gianni Dessi

INCONTRO CON L'ARTISTA

 

Attività didattica

Nel periodo ottobre- dicembre sono state effettuate numerose visite guidate nelle due sedi museali del CIAC, richieste da scuole medie e superiori anche provenienti da fuori città, per le quali sono stati curati particolari momenti didattici anche con l’allestimento di veri e propri laboratori sulle tecniche dell’incisione d’arte e sulla stampa a mano o sui particolari legami con il testo della Divina Commedia, centrale punto di riferimento per l’opera dei diversi artisti.

A TU X TU CON  LA CALAMITA COSMICA

Alla scoperta della Calamita Cosmica, opera unica per fascino, dimensioni e contesto espositivo, per avvicinarsi al linguaggio dell’arte contemporanea e ai suoi livelli di lettura.

Bambini e ragazzi vengono guidati nell’osservazione dell’opera attraverso una serie di punti di vista, che ne consentono una visione dapprima solo parziale, successivamente totale, come è del resto suggerito dall’architettura dell’ex chiesa dell’Annunziata che la ospita.

SPECIALE MOSTRA

La Divina Commedia nell’arte contemporanea_ illustrazione dell’editio princeps è una speciale offerta didattica che, attraverso l’osservazione delle opere in mostra e un laboratorio manale sulle tecniche utilizzate dagli artisti, intende ricostruire l’immaginifico viaggio dantesco.

 

Nel complesso occorre concludere che nel 2015 le manifestazioni culturali, (sia di carattere temporaneo che permanente) promosse e realizzate dal Centro italiano arte contemporanea hanno testimoniato la bontà delle scelte operate dalla società strumentale e il ruolo assunto dal Centro nel panorama regionale e nazionale in materia di arte contemporanea.

L’obiettivo degli amministratori è quello di conferire sempre più alla società una sua precisa identità, ampliare le possibili collaborazioni e partnership, sia di carattere culturale-scientifico che finanziario, aprire all’attività di fund raising e creare i presupposti per dare corpo ad un soggetto organicamente strutturato, teso ad una crescita professionale e specialistica dei suoi collaboratori, mirando a divenire nel corso del tempo una realtà sempre più autonoma e motore del panorama culturale regionale e nazionale.


 

La Fondazione
Chi siamo
La Sede
Normativa
La storia
Governance
I Soci
Programmazione e Bilanci
Trasparenza
Societą Strumentale

Settori di Intervento
Premessa
Arte e cultura
Istruzione
Volontariato
Sanitą
Sviluppo locale

Richieste di Contributi
Avvisi e modulistica

News e Multimedia
Comunicati
Eventi
Video
Fotogallery

Informazioni
Contatti
Mappa - Dove siamo
Links utili
Cerca nel sito

 
 

© Copyright 2017 Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno - Tutti i diritti riservati | Codice Fiscale 91008000548
 
| Disclaimer - Privacy | Cookies Policy |